Oggi parliamo di lavoro insieme a Karl Marx


lavoro buffalo 1822581 640

Filosofia e Orientamento
Pensiero del giorno a cura di Cristian Flaiani

Oggi parliamo di lavoro insieme a Karl Marx! Il lavoro è concepito da Marx come un’attività materiale in cui il fattore decisivo è che l’uomo realizzi le proprie idee, i propri bisogni e trovi il proprio senso e scopo; tuttavia se guardiamo alla storia della società vediamo che il lavoro non è, in realtà, uno strumento con cui l’uomo realizza se stesso ma una costrizione con cui deve “arrivare a fine mese” e in tal modo l’uomo viene mutilato ed umiliato nella sua creatività ed umanità. Di fatto l’uomo si ritrova alienato nel suo lavoro che, per così dire, è un lavoro “esterno”, con cui l’uomo stesso non si afferma, non si sente soddisfatto, non sviluppa una libera energia fisica e spirituale, ma sfinisce il suo corpo e distrugge il suo spirito.

A cosa serve l’orientamento in tal senso? A dirimere consapevolmente gli affari lavorativi, a dirigerci verso lavori, professioni e possibilità che generano appagamento, a sviluppare conoscenza di sé, ad individuare le passioni più profonde ed a provare rispetto ed amore per sé.
Ancora una volta vediamo che l’orientamento è una potente metodologia per far sì che l’uomo possa riappropriarsi del suo senso, dei suoi valori, delle sue idee, dei suoi scopi e delle sue intime “missioni esistenziali” atte a liberare la sua creatività e la sua umanità.
E voi che ne pensate?

Potrebbero interessarti ...