L'essenziazione e il processo di orientamento


orientamento sand dunes 3344524 640

Filosofia e Orientamento
Pensiero del giorno a cura di Cristian Flaiani

Continuiamo a giocare tra filosofia e orientamento con una interessante proposta di Tommaso Campanella: ogni essere ha la facoltà di percepirsi e di auto-sentirsi (autocoscienza). La conoscenza, per così dire, porta l’autocoscienza a dilatarsi, a “morire” così come il seme che ….. morendo…. cresce e gradualmente diventa sempre più stesso. La conoscenza è rivelazione dell’ESSENZIAZIONE e con questo termine il nostro filosofo indica il processo di divenire noi stessi e liberare la nostra essenza. Ogni cosa, secondo Campanella, è costituita dalla potenza di essere, dal sapere di essere e dall’amore di essere.

Molto interessante anche questa idea per cui l’uomo è in un certo senso uno-e-trino in quanto appunto ogni uomo è: potenza/capacità e poter essere, sapere e conoscenza di sé, passione e amore per sé. Ecco che interviene l’orientamento come metodo che ci porta proprio sulla strada della nostra Essenziazione e che è in grado di: 1) far esplodere e canalizzare la nostra potenza di essere, 2) portarci verso ed incrementare la consapevolezza che abbiamo delle nostre capacità, della nostra forza, delle nostre attitudini e competenze, del nostro posto/ruolo nel mondo  3) ed infine portandoci verso noi stessi e facilitando il nostro sviluppo genera anche l’amore e l’accettazione felice di ciò che siamo, di ciò che stiamo diventando, di ciò che ci predisponiamo ad essere in ogni momento della nostra esistenza. Ancora una volta dunque la filosofia mostra il suo potere di orientare così come l’orientamento mostra la sua vocazione filosofica.

Potrebbero interessarti ...