Autostima allo specchio


autostima paola bonavolontàUn azione che facciamo spesso, ogni giorno.

Un azione che ci provoca disgusto, fastidio, scompiglio, rifiuto. Indifferenza.

Cos’è mai?

E’ il guardarci allo specchio.

Necessità o prolungata esposizione alla ricerca delle piccole e grandi imperfezioni.

L’autostima si accartoccia, sotto i colpi feroci dei giudizi che ci auto infliggiamo.

Come possiamo muoverci agevolmente nel mondo quando la nostra stessa immagine provoca in noi emozioni così diverse, conflittuali, contrastanti?

Lo specchio ci restituisce il nostro presente e la nostra storia al tempo stesso.

Sta a noi accettarla, comprenderla, farci pace e riuscire a fare un passo di amore per noi stessi, che non va confuso col narcisismo ma è quel sentimento caldo che si chiama benevolenza.

Impossibile?

Il counseling può essere uno strumento proprio per l’esplorazione della propria autostima, per divenire consapevoli e potenziare dentro di noi l’immagine che abbiamo di noi stessi.

Lo specchio può aiutarci anche nella costruzione dei nostri nuovi obiettivi, per armonizzare i nostri desideri con il nostro mondo interiore, le nostre immagini esterne ed interne.

Più c’è allineamento tra il dentro fuori,  meno energia sprechiamo per ingannare l’altro o noi stessi, energia che resta libera per procedere leggeri in direzione dei nostri obiettivi, supportati dal sentirci forti nelle nostre qualità e nella nostra pelle. 

E tu come ti vedi e come vivi la tua immagine, come la rifletti nel mondo?

Paola Bonavolontà

 

Per ulteriori informazioni, clicca sulla mia foto in alto a destra di questo articolo e vai nella sezione Curriculum,Contatti e Annunci

Potrebbero interessarti ...