Fido in aiuto del counseling: La Pet Therapy


FOTO CLa Pet-Therapy nasce negli anni 50 negli Stati Uniti attraverso un famoso neuropsichiatra di nome Boris Levinson.
Egli scoprì l’importanza di avere un cane come amico quando uno dei suoi piccoli pazienti affetto da autismo di Kanner chiamò il suo cane per nome.

Da quel momento Levinson cercò di favorire la relazione fra il suo cane e quel bambino,attraverso questa relazione, il bambino iniziò ad uscire dalla malattia Boris Levinson iniziò a studiare diversi casi con l’aiuto del suo cane.

Questa nuova tecnica venne chiamata pet-therapy,il nome pet sta ad individuare il pupazzo di peluche, ecco perché pet-therapy può essere anche tradotto con terapia dell’affetto.

L'uso della terapia animale-assistita (AAT) e animale-assistita attività (AAA) può essere un altro strumento utile che potrebbe essere offerto in programmi di istruzione e in programmi di counseling.

 

Distinguiamo i due tipi di Pet Therapy in campo medico-psicologico:

Animal-Assisted Activities (AAA), ovvero ‘attività assistite dagli animali’: si tratta di attività volte a migliorare la qualità di vita di alcune categorie di persone (anziani, ciechi, malati terminali, ecc.), con interventi di tipo educativo e/o ricreativo costituiti da incontri con animali da compagnia.

Animal-Assisted Therapy (AAT), ovvero ‘Terapie effettuate con l’ausilio di animali’. In questo caso ci si trova di fronte ad un’attività terapeutica vera e propria (cioè con precise caratteristiche) che ha come obiettivo il miglioramento delle condizioni di salute di un paziente.
È una terapia di supporto che integra e rafforza le terapie mediche tradizionali.

Ha degli obiettivi: cognitivi ( miglioramento di alcune capacità mentali, memoria, …), comportamentali (controllo dell’iperattività, acquisizione di regole), psicosociali (miglioramento delle capacità di relazione di interazione) e psicologici (miglioramento dell’autostima).

Sono interventi con obiettivi specifici predefiniti, in cui gli animali rispondenti a determinati requisiti sono parte integrante dei trattamenti volti a favorire il miglioramento delle funzioni fisiche, sociali, emotive e/o cognitive nonché della salute del paziente.

Si tratta quindi di co-terapie dolci, che affiancano i trattamenti medici.

Del resto, se ci pensiamo, prendersi cura di un animale, sia esso un cagnolino, un coniglio, un gatto,può aiutare moltissimo tutti noi. Intanto perchè l’amore che l’animale nutre per il suo ‘padrone’ è del tutto incondizionato. E poi perchè prendersene cura implica una responsabilità verso un altro essere umano: nutrirlo, accudirlo, lavarlo, giocare con lui, offrirgli un sostentamento fisico e anche psicologico.

Io penso che questo sia un bellissimo sforzo, ad esempio, per chi soffre di depressione o ha difficoltà a relazionarsi con il mondo esterno. Per non parlare, poi, delle persone con patologie quali l’autismo, alcune forme di disabilità e di ritardo mentale o con disagio psichiatrico.

Io credo che chi è capace di amare un animale e prendersene cura, è una brava persona, che ha in sè, potenzialmente, la felicità.

Ci sono poi numerose persone con diversi e seri problemi,da aiutare e curare.

Per tutte queste persone, la terapia animale può svolgere un ruolo vitale nel loro recupero.

Si deve lavorare sulla loro psiche, compresa l’immagine di sé e la loro capacità di fidarsi.

L'introduzione di un animale addestrato a terapia nel programma di consulenza può aiutare chiunque a cominciare a lavorare con questi sentimenti,sia sulla presenza dell'animale che sull'accettazione degli aiutanti , in ripristino di una immagine positiva di sé e la capacità di fidarsi degli altri e di se stessi.

In conclusione mi sento di affermare che chi ama gli animali riesce maggiormente a restare in pace con se stesso, grazie al raggiungimento di un equilibrio psicofisico positivo e stabile,cosi facendo riuscirà anche a tollerare meglio gli abbagli del genere umano.

Per ulteriori informazioni, clicca sulla mia foto in alto a destra di questo articolo e vai nella sezione Curriculum,Contatti e Annunci
A presto Dr. Amedeo Antonio Alloggio

Potrebbero interessarti ...